venerdì 5 agosto 2016

MALEDETTE ZANZARE

Stamattina sono stato al cimitero. E mentre le maledette zanzare ed un vento caldo insopportabile mi circondavano mi sono messo a piangere in piedi a mani basse. Nessuno ti guarda male se piangi in un cimitero. Ero svuotato. Svuotato dalla corsa della mattina presto. Svuotato da notti senza sogni. Svuotato da queste persone con i capelli verdi. Svuotato dalla rabbia di una tomba di un ragazzo di 15 anni e dei suoi peluche. Svuotato da sempre nuovi ostacoli...  Come una corsa dei 110 metri che si trasforma in 110 chilometri. Svuotato ancora dal suo dubbio che io non possa amarla. Svuotato dalle persone con sorrisi inutili che mi circondano. Svuotato da tutta questa sporcizia.
Ciao nonna vado...  Ora sei in buona compagnia. Mi piacciono le persone che ora hai qui vicino a te...

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...